“L’ORO” NEL MONDO

Oggi incontriamo GIULIA VINCENZI classe 1998.

*** ***

D: Facci un breve riassunto della tua vita da quando sei uscita da Ororosa (sigh!!) a oggi.

R: Sono uscita da Ororosa perché iniziavo l’Università di medicina a Milano e quindi non riuscivo a conciliare i due impegni. Ho fatto per un anno l’U20 a Sanga e ho iniziato a giocare in Serie C a Brignano, che è vicino a casa mia. Adesso gioco sempre a Brignano, ma in Serie B.

D: Raccontaci la tua giornata tipo

R: Durante la settimana mi alzo alle 6 per essere alle 8 al Policlinico di Milano per fare la mattinata di tirocinio in ospedale. Poi dalle 14 alle 18 ho lezione, sempre a Milano. Dopo torno a casa e alcune sere ho allenamento e altre invece mi riposo o esco con i miei amici.

D: Nel tuo tempo libero, che sicuramente non è molto, c’è qualcosa che ami fare e che nessuno conosce?

R: Faccio cose abbastanza normali ahahah. Vedo i miei amici, guardo serie tv e faccio shopping.

D: Quali sono i tuoi prossimi obiettivi (sportivi e di vita)?

Adesso mi mancano due anni per finire il mio corso di studi, quindi sicuramente vorrei laurearmi. Poi mi piacerebbe prendere la specializzazione e iniziare a lavorare. Per quanto riguarda il basket, compatibilmente con gli impegni universitari e lavorativi, spero di poterlo praticare il più a lungo possibile, perché mi serve proprio come sfogo e via di fuga dalla quotidianità.

D: Un messaggio alle nostre giovani?

R: Vi auguro di vivere sempre il basket come un divertimento, che però ha bisogno di impegno, voglia e costanza. Non sempre è facile, però con il tempo tutte le soddisfazioni ricambieranno anche i momenti di sconforto.

D: E’ stato bello risentirti e scambiare quattro chiacchiere con te.  Ma prima di lasciarci vuoi mandare i tuoi saluti a qualcuna/o

R: Saluto tutto il mondo Ororosa, in particolare tutti i miei allenatori e le mie compagne che mi hanno sostenuto nel mio percorso giovanile, di cui conservo un bellissimo ricordo. Forza Oro!!!